HOME
AGENZIA
SERVIZI
DESTINAZIONI
VIAGGI DI GRUPPO
PROPOSTE DI VIAGGIO
VIAGGI A PIEDI
COSTA CROCIERE
PENSIERI DI VIAGGIO
BON TON NEL MONDO
DOVE SIAMO
CONTATTI
LINK UTILI
NEWS
02/11/2015

2 Novembre: le nuove frontiere dellŽultimo viaggio...

Autore: Chiara Ingrosso

Tratto da: Il Fatto Quotidiano

Anche quest'anno i frequentatori di cimiteri, assidui o salutari, torneranno sulle tombe dei cari per portare un fiore e sfoltire qualche erbaccia. Ma forse in futuro il rito della commemorazione dei defunti assumerá modalitá meno convenzionali. Anche l'impresa funebre fa i conti con l'innovazione, generando nuove metafore di transcendenza al passo con i trend della vita terrena. 

la sepoltura classica, nella terra umida, o incolonnati in loculi di cemento (magari dopo aver giá passato la vita in condominio) con tanto di lastra di marmo, fiori di plastica, luce artificiale e quella foto del Natale 2003 in cui avevi esagerato con il panettone, non é certo una prospettiva emozionante. E l'idea di diventare banchetto per le larve non aiuta una visione positiva dell'inevitabile trapasso. Cosa ben diversa é immaginare l'essenza di sé e dei propri amati cristallizzata nella forma piú nobile: il diamante. 

Dal 2009 Algordanza, societá operante in Svizzera, ha esteso la sua attivitá di ´diamantificazione´anche al mercato italiano. Il carbonio presente nelle ceneri del defunto dará vita al prezioso attraverso procedure di laboratorio che riproducono condizioni di formazione in natura. A richiedere il servizio soprattutto le vedove che ,con una cifra a partire dai 4.000 euro e un passaporto mortuario, potranno dare all´estinto marito una forma di cui andare fiere.

Se invece avete condotto una vita da bravi ecologisti vegan, in giro con le Birkenstock tra una Festa dell'Unitá e l'altra, il progetto CapsulaMundi vi entusiasmerá. Le ceneri o l'intero cadavere vengono inseriti all'interno di una capsula-uovo 100% biodegradabile, posta alle radici di un albero a vostra scelta, il quale trarrá nutrimento dalla salma. Cosí anche chi in vita non era proprio ´un fiore´potrá risorgere a impatto zero, contribuendo alla ri-forestazione e andandosene senza pesi sulla coscienza. Sttenzione peró:  il progetto non é ancora  attivo nel nostro Paese, ma potrete chiedere maggiori informazioni agli ideatori, tutti italiani attraverso il lroro sito. 

Se poi in vita siete stati utili quanto un fermacarte da ufficio, potrete redimervi donando il vostro corpo alla scienza. In Italia sono in pochi ad aver scelto la via 'altrusita´per la quale la salma sará oggetto di studio da squadre di medici e tirocinanti. Il vostro contributo consentirá il progresso nella ricerca e nella cura di numerose malattie. L'opzione é allettante anche  per il tirchi: i costi di trasporto e sepolutra finale sono a carico degli Istituti di ricerca.

Per chi sente di non averne avuto abbastanza di questo mondo c'é la pratica della ibernazione. Alla modica  cifra di 150 mila euro potrete riservarvi l'eventualitá di tornare in vita, magari anche solo per chiudere la manopola del gas che avevate lasciato aperto. Entro due minuti dall'ultimo battito cardiaco, il corpo verrá portato ad una temperatura di meno 196 gradi ed immerso a testa in giú nell'azoto liquido all'interno di una capsula situata engli Usa, dove passerete i prossimi 300 anni.

Ma se proprio non sapete come distinguervi e avete cifre esorbitanti da investire nell'ultimo viaggio, le vostre ceneri potranno essere disperse nello spazio, insieme a quelle del creatore di Star Trek e ad altri 150 ricchi  e defunti statunitensi, tramite la navicelle di Elisyum Space e Celesti, aziende leader quanto uniche nel settore.

 

 

 

 

 

Giada Viaggi sas di Spagnoli Emiliano & C. P.IVA: 02245080045